the newmediologo

30 maggio 2008

I Films del Week End 30 Maggio da FilmFilm.it

Filed under: Libri e Film — newmediologo @ 14:57
Tags: , , , , ,

Le uscite del fine settimana – Il Divo e Sex and the city, innanzitutto

Uno dei grandi successi del cinema italiano a Cannes, Il Divo, questa settimana si affianca ad un film attesissimo in tutto il mondo, la trasposizione cinematografica di Sex and the city, al remake di The Hitcher e ad uno dei film più sconvolgenti degli ultimi anni, Tropa de Elite. Senza ovviamente tralasciare Alexandra, la particolare visione che Kusturica ha di Maradona, Once e Charlie Bartlett. (more…)

29 maggio 2008

Toni l’italiano, solo una macchietta benevola alla Verdone

Al solito i tedeschi non perdono occasione per sbeffeggiare noi italiani sottolineando senza pietà i nostri lati peggiori.. Negli anni ’70, ai tempi degli anni di piombo lo fecero con la famosa copertina di Der Spiegel che raffigurava un piatto di spaghetti condito con un revolver 38 special mentre oggi lo fanno in maniera decisamente più ironica attraverso un personaggio protagonista di quattro spot pubblicitari per la catena di negozi Media Markt, la versione tedesca del nostro Media World..

Toni l\'Italiano, macchietta alla Verdone negli spot tedeschi (more…)

27 maggio 2008

Ad ognuno la sua sicurezza sul lavoro

Sicurezza sul lavoro

Tutte le volte che mi capita di leggere di un incidente sul lavoro mi chiedo di chi possa essere la responsabilità mentre tutte le volte che l’incidente magari mortale è causato da una caduta dall’alto sono sicuro che la responsabilità è da ascrivere proprio al lavoratore vittima dell’incidente che, nella maggior parte dei casi, avrebbe potuto evitare la caduta fatale osservando le prescritte norme di sicurezza..

Un articolo di ieri sul Corriere.it riporta la situazione in un cantiere a Milano in cui si costruisce un edificio della CGIL e mostra i lavoratori presenti in cantiere ignorare qualsiasi norma di sicurezza: ponteggi non a norma, caschi non indossati, imbragature di sicurezza non utilizzate e tutti i presupposti perché un incidente possa capitare ed avere conseguenze anche gravi..

Il video realizzato da tre studenti della Scuola di Giornalismo della Università Cattolica, viene mostrato ad un responsabile del sindacato che tuona e si indigna prima di scoprire che il cantiere incriminato appartiene proprio alla CGIL mentre il capo cantiere intervistato alza le braccia e dice che “non è possibile obbligare i lavoratori ad osservare le norme” mentre l’incaricato della ASL che dovrebbe sorvegliare sui cantieri scrolla le spalle dicendo che non ci sono abbastanza risorse per effettuare i controlli..

Credo che, ferme restando tutte le responsabilità di terzi, che sia in primis il lavoratore a dover fare opera di “autosicurezza”, visto che un caschetto omologato anche se non fornito costa pochi euro e che una imbragatura a norma può altrettanto efficacemente essere sostituita da pochi metri di cima con un nodo savoia ben fatto.

Forse questa posizione potrà anche dare adito a delle polemiche ma i tonfi provocati da persone che cadono da tetti o impalcature possono e devono essere evitati, dove sia possibile effettuare dei controlli questi vanno fatti e qulora ci sia da applicare delle sanzioni queste vanno applicate anche se esistono, come riportato da un articolo di ieri su Corriere.it, delle difficoltà burocratiche pressocchè insormontabili ed il fatto che le sanzioni pecuniarie applicate sono irrilevanti rispetto al giro di affari.

La vita è troppo importante..

26 maggio 2008

Nuovi Euro e Vecchie Lire

Banconota da Una Lira pesante

Mi è sempre sempre stata sullo stomaco l’espressione “vecchie lire” apparsa nel linguaggio degli italiani da quando esiste l’Euro, dire “vecchie lire” è sbagliato e fuorviante nei confronti della nostra (poco) gloriosa moneta, infatti le lire non sono mai state “vecchie” visto che non ne sono mai esistite di “nuove” a differenza dei Franchi Francesi che nel 1960 vennero rivalutati in modo che 1 “Nuovo Franco” equivalesse a 100 “Vecchi Franchi” mentre in Italia nel 1986 Craxi propose a Ciampi la “Lira pesante” ovvero una rivalutazione della Lira Lit. 1=1000 che avrebbe portato l’unità monetaria ad un valore assimilabile a quello delle valute europee ed USA e ci avrebbe consentito di pagare il caffè Una Lira. La cosa avrebbe semplificato i calcoli e i cambi e la gente avrebbe avuto le sue agognate Mille Lire al mese con buona pace del Signor Bonaventura che avrevve visto ridursi drasticamente gli importi dei suoi assegni..

il Signor Bonaventura

In compenso le Lire sono rimaste in vita per gli squattrinati perchè non ho mai sentito nessuno dire “non ciò un Euro” ma si dice ancora “non ciò una lira”

25 maggio 2008

L’Unico Verdetto è Vendicarsi..

Filed under: Libri e Film,Politica e Società — newmediologo @ 16:45
Tags: , , , , ,

Lo ripropongo ancora una volta visto che la situazione italiana sembra precipitare grazie a chi ha messo in sella i nostri “nuovi Governanti”..

Vendetta - l\'unico Verdetto è VENDICARSI

Guardatelo fino a farvi venire la nausea, non del video ma della nostra situazione..

“Perchè la verità è che c’è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese….”

Riflettete.. Se ci riuscite ancora..

24 maggio 2008

Brunetta vara l’Operazione Trasparenza

Operazione Trasparenza al Ministero della Funzione Pubblica

Il vulcanico Ministro della Funzione Pubblica e dell’Innovazione Renato Brunetta ne ha fatta un’altra delle sue. Con un audace colpo di mano ha esposto i Dirigenti e gli impiegati del suo Ministero alla pubblica curiosità. Visitando da oggi il Sito del Ministero si può accedere dalla Home Page alle pagine dell’Operazione Trasparenza che rendono pubblici gli stipendi dei Dirigenti ed i tassi di assenza del personale del Ministero e delle strutture collegate. Le retribuzioni dei Dirigenti sono elencate in maniera nominativa ovvero le persone citate hanno nome e cognome, pare che gli interessati abbiano autorizzato il Ministero alla pubblicazione.

I dati relativi alle assenze prendono invece in esame i singoli dipartimenti composti da più persone, si tratta quindi di dati aggregati dai quali non si evidenziano le assenze di qualcuno in particolare.

Se i redditi di chi lavora nel settore pubblico sono pubblici, non si vede perchè gli interessati abbiano dovuto “autorizzare” il Ministero alla pubblicazione visto che si tratta comunque di dati riguardanti delle persone che lavorano per lo Stato di cui non è possibile occultare nè i nominativi nè i redditi.

Si spera comunque che il metodo Brunetta non sia solo una operazione di facciata visto che, assicurano dal Ministero, entro una decina di giorni anche i dati del Ministro saranno online.

Dopo l’assurdo clamore suscitato dalla pubblicazione online dei redditi degli italiani, c’è un gruppetto di dirigenti che almeno non ha paura di mostrare il fatto che prende stipendi di tutto rispetto, sia perchè come già ricordato sono comunque dati pubblici, sia perchè non c’è motivo di nasconderlo.

Per quanto riguarda le assenze, è al momento un dato poco significativo che diventerà interessante negli anni successivi, quando si potrà capire se l’ineffabile Brunetta sarà riuscito a diminuire l’assenteismo che almeno per i dipartimenti presi in esame ovvero Funzione Pubblica ed Innovazione Tecnologica si aggirano su una media di 20 giorni/anno su 312 persone con la punta più alta nell’Ufficio Formazione con una media di 30 giorni pro capite su 14 persone mentre il Capo Dipartimento dell’Innovazione non ha fatto nemmeno un giorno di assenza escluse le ferie..

Roma 2.0 – il sito atacmobile.it

Filed under: Mobile,Roma 2.0,Tecnologia,Web,Web 2.0,Wireless — newmediologo @ 16:48
Tags: , , , , ,

Home Page del Sito atacmobile.it

Di recente l’ATAC sta facendo molta pubblicità al suo nuovo sito mobile atacmobile.it e per questo sono andato a vederlo e a testare i servizi. Il sito è veloce e ben accessibile con una grafica molto minimalista come si conviene ad un sito mobile, al momento non ci sono molte cose, si parte dalle News che riportano gli orari delle ZTL, i tratti di strada chiusi per lavori, le variazioni di linee autobus, etc. Consultata del cellulare la pagina è decisamente lunga e dispersiva, forse sarebbe meglio suddividere le News per Zona con ricerca tramite codice Postale e tenere a parte le News di carattere generale. (more…)

23 maggio 2008

Roma 2.0 – Il biglietto ATAC via SMS

A Roma cominciano ad apparire servizi ed informazioni da parte dell’Ammnistrazione erogati via Internet o cellulare, di Wi-Fi pubblico- Oggi cominciamo a prendere in esame i servizi cittadini 2.0 con il servizio offerto dall’ATAC per l’acquisto via SMS del BIT, il “Biglietto Integrato a tempo”.

Logo Atac Mobile

ATAC BIT via SMS

Sarebbe una bella comodità poter pagare il biglietto dell’autobus via SMS e salire al volo senza preoccuparsi di correre da un giornalaio-tabaccaio per recuperare l’indispensabile BIT valevole 75 minuti dalla prima timbratura ed una corsa in metropolitana.. (more…)

in USA più Energia Eolica che Nucleare

Turbine Eoliche

Un articolo di Antonio Cianciullo su Repubblica.it fa il punto sullo sviluppo dell’Energia Eolica. Nel 2007 sono stati installati impianti eolici per oltre 20mila MegaWatt contro 1,9 MegaWatt di nucleare e per la prima volta l’eolico ha prodotto più energia del nucleare. (more…)

Pagina successiva »