the newmediologo

5 agosto 2008

4 giugno 2008

Brunetta scatenato vorrebbe riformare lo Stato

il MInistro Renato Brunetta
Il buon Ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta cala ancora la scure sui dipendenti statali..

Le minacce sono molte e tutte abbastanza da babau.. Dal fatto che chi essendo in esubero rifiuti di essere spostato ad altra amministrazione verrà licenziato a controlli più stringenti sui dipendenti in malattia, non potranno esserci più malati immaginarimedici compiacenti, truffa aggravata e licenziamento per i primi, falsa attestazione per i secondi e licenziamento se pubblici dipendenti.. (more…)

24 maggio 2008

Brunetta vara l’Operazione Trasparenza

Operazione Trasparenza al Ministero della Funzione Pubblica

Il vulcanico Ministro della Funzione Pubblica e dell’Innovazione Renato Brunetta ne ha fatta un’altra delle sue. Con un audace colpo di mano ha esposto i Dirigenti e gli impiegati del suo Ministero alla pubblica curiosità. Visitando da oggi il Sito del Ministero si può accedere dalla Home Page alle pagine dell’Operazione Trasparenza che rendono pubblici gli stipendi dei Dirigenti ed i tassi di assenza del personale del Ministero e delle strutture collegate. Le retribuzioni dei Dirigenti sono elencate in maniera nominativa ovvero le persone citate hanno nome e cognome, pare che gli interessati abbiano autorizzato il Ministero alla pubblicazione.

I dati relativi alle assenze prendono invece in esame i singoli dipartimenti composti da più persone, si tratta quindi di dati aggregati dai quali non si evidenziano le assenze di qualcuno in particolare.

Se i redditi di chi lavora nel settore pubblico sono pubblici, non si vede perchè gli interessati abbiano dovuto “autorizzare” il Ministero alla pubblicazione visto che si tratta comunque di dati riguardanti delle persone che lavorano per lo Stato di cui non è possibile occultare nè i nominativi nè i redditi.

Si spera comunque che il metodo Brunetta non sia solo una operazione di facciata visto che, assicurano dal Ministero, entro una decina di giorni anche i dati del Ministro saranno online.

Dopo l’assurdo clamore suscitato dalla pubblicazione online dei redditi degli italiani, c’è un gruppetto di dirigenti che almeno non ha paura di mostrare il fatto che prende stipendi di tutto rispetto, sia perchè come già ricordato sono comunque dati pubblici, sia perchè non c’è motivo di nasconderlo.

Per quanto riguarda le assenze, è al momento un dato poco significativo che diventerà interessante negli anni successivi, quando si potrà capire se l’ineffabile Brunetta sarà riuscito a diminuire l’assenteismo che almeno per i dipartimenti presi in esame ovvero Funzione Pubblica ed Innovazione Tecnologica si aggirano su una media di 20 giorni/anno su 312 persone con la punta più alta nell’Ufficio Formazione con una media di 30 giorni pro capite su 14 persone mentre il Capo Dipartimento dell’Innovazione non ha fatto nemmeno un giorno di assenza escluse le ferie..

18 maggio 2008

il pogrom di Brunetta

Filed under: Politica e Società — newmediologo @ 13:21
Tags: , , ,

Renato Brunetta contro i fannulloni
L’inarrestabile furia iconoclasta del metodo Brunetta continua a mietere teste di “fannulloni” che, dopo i “bamboccioni” sono la nuova categoria a rischio lanciata da questo Governo, riporto da Repubblica.it il resoconto delle ultime epurazioni in danno di dipendenti del Comune di Padova e del caso surreale di un precario al suo primo giorno di lavoro stabile. (more…)

17 maggio 2008

la prima vittima di Renato Brunetta

Renato Brunetta
Notare la posa da James Bond

Riporto da Corriere.it la notizia della prima testa rotolata nel paniere del Rosbespierre degli statali, il neo Ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta (PdL).

Il Ministro Brunetta ha dichiarato di voler “cacciare i fannulloni” dalle amministrazioni e l’esempio riportato dal Corriere.it conferma che ce ne sarebbe magari bisogno. Ovviamente bisogna vigilare con attenzione per stabilire chi è davvero nullafacente e chi no..

Timbra cartellino e va a fare la spesa: Arrestato centralinista del comune
Poi fuori dall’ufficio si dedicava ad un altro lavoro oppure andava a giocare al video poker

SCALETTA ZANCLEA (MESSINA) – I Carabinieri di Scaletta Zanclea, nel messinese, hanno arrestato il centralinista del Comune Santi Giccone, 58 anni, con l’accusa di truffa aggravata in danno dell’amministrazione locale. L’uomo, cui sono stati concessi i domiciliari, si sarebbe assentato più volte dal posto di lavoro senza chiedere preventiva autorizzazione per andare a giocare al videopoker, oppure per fare la spesa o, addirittura, svolgere un ulteriore lavoro.

L’INDAGINE – I militari, pedinando l’impiegato, hanno scoperto che Giccone arrivava in Comune puntuale, alle 7.30, timbrava il cartellino, poi usciva per circa un’ora. Tornava, restava per circa mezz’ora, poi usciva nuovamente, questa volta per recarsi in una sala giochi e quindi al bar per fare colazione. Per tutta la mattinata il centralinista entrava e usciva restando sul posto di lavoro ogni volta per pochi minuti.

[Articoli correlati: Don Brunetta contro i Mulini a Vento]

13 maggio 2008

Don Brunetta contro i mulini a vento

Filed under: Politica e Società — newmediologo @ 09:21
Tags: , , , , ,

Brunetta Don Chisciotte

Il neo Ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta (PdL) si scaglia contro i dipendenti statali fannulloni a Porta a Porta e tuona: “colpirne uno per educarne cento”.. Per carità, lodevolissime intenzioni e ragionamento semplice ma Brunetta si scorda che non siamo in USA e che in Italia un dipendente pubblico è un totem inviolabile e persino i privati possono essere inamovibili. (more…)