the newmediologo

10 settembre 2008

Gente che si ama.. Elogio del lieto fine..

Filed under: Biografie,Generale,Poesia,serendipity — newmediologo @ 17:55
Tags: , ,

Lei ha quaranta anni che non dimostra, è bella e orgogliosa, ama la natura e detesta le ingiustizie.. Dopo una storia stressante si è dedicata ai gatti ed al giardino ma poi è successo qualcosa..

Lui ha sessantun anni e non li dimostra, è affascinante, sportivo e colto, sensibile e capace di ascoltare.. Lui è anche un vecchio amico del padre di lei sin dai tempi dell’università..

Lei è sempre stata innamorata di lui sin da bambina, sin da quando lui la prendeva in braccio e la lanciava in aria o quando una sera intorno al fuoco sulla spiaggia lei avrebbe voluto che lui la baciasse ma a nove anni era troppo presto..

Poi il tempo ha inghiottito tutto fino a quella mattina quando lei si è fermata a prendere un caffè in un bar diverso dal solito.. Lo ha riconosciuto subito e ha capito che dentro di lei non era cambiato nulla..

Anche lui l’ha riconosciuta subito ed altrettanto subito si è ricordato di quella bambina di cui una volta era in qualche modo innamorato..

Tutto quello che, nato come puro, era rimasto inespresso è sbocciato in un istante, come se un seme antico avesse avuto la capacità di sopravvivere per anni aspettando il momento di venire alla luce..

Lui e lei sono ora riuniti dopo aver attraversato mezza vita per un incontro già scritto..

continua..

Il compagno di scuola di Lei, come tutti gli adolescenti sotto tempeste ormonali, era innamorato della mamma della sua compagna di scuola, una 36enne piccola e flessuosa sempre in movimento che non perdeva occasione per sfoderare sorrisetti a fior di labbra che il ragazzo si sforzava di interpretare come segnali di una possibile furtiva intesa..

Si.. Il ragazzo era innamorato di quella donna ed era per questo che ne frequentava assiduamente la figlia, solo per avere qualche fortunata e fugace visione di quella donna piccola e sensuale piena di promesse che lui credeva di vedere..

Il ragazzo ha quarantasei anni che non dimostra, è cresciuto e diventato uomo ma è rimasto sempre uguale come uguale è rimasta la madre della sua amica, una 60enne piccola e flessuosa che non dimostra i suoi anni ed ha un sorrisetto appena a fior di labbra e che è in fila con lui alla cassa del supermercato..

Il ragazzo sente improvvisamente una voce che gli urla dentro che non aveva mai desiderato altre che lei e la voce deve essere talmente forte che anche lei la sente e si volta per trovarsi a faccia a faccia con quel ragazzo che una volta le faceva goffamente la corte..

Anche lei ricorda che provava un sottile brivido di piacere quando si sentiva osservata e desiderata, lo sente anche adesso solo che lo sente molto più forte perchè il ragazzo è cresciuto ed anche lei è cresciuta ma è sempre la stessa, i ricci sono spruzzati di grigio ma lei è sempre la stessa piccola donna sensuale che ora è decisa a non sprecare altro tempo perchè la vita forse le ha restituito qualcosa..

Caricano insieme le buste della spesa..

La prossima settimana andranno tutti e quattro al mare insieme..

Advertisements

7 commenti »

  1. Complimenti NewMediologo, che sia vero o che l’abbia scritto tu, mi piace moltissimo.

    Commento di Baffo Rosso — 13 settembre 2008 @ 19:48 | Rispondi

  2. Allora ancora più complimenti e auguri! PS scrivi davvero molto bene.

    Commento di Baffo Rosso — 14 settembre 2008 @ 11:40 | Rispondi

  3. io non so se queste storie siano reali o se le crei per consolare noi povere, ma belle sessantenni, comunque sia sono belle storie, piene di poesia, grazie per regalarcele.

    Commento di lory — 24 settembre 2008 @ 21:31 | Rispondi

  4. qui pare che i lieto fine si incatenino uno all’altro, personalmente avrei chiuso in modo più agghiacciante “La prossima settimana non andranno tutti e quattro al mare” insieme…”, personalmente però ed il racconto non l’ho scritto io.
    Devo dire che mi è piaciuto il tuo modo d’impostare la scrittura del pezzo. Si legge con curiosità perché ad una forma originale corrisponde un buon contenuto. Un saluto. Katia

    Commento di Katia Kattiva — 3 ottobre 2008 @ 18:58 | Rispondi

  5. sono due spunti molto interessanti e carini. perchè non li sviluppi. però se provochi…quel brano che hai appena letto fa parte di una cosa moooolto più lunga.

    Commento di melania — 1 aprile 2010 @ 19:49 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...